>> I prodotti dell'alveare

con miele, propoli e olii essenziali di Eucalipto, Pino mugo, Menta e Tea tree.

SOLLIEVO BALSAMICO

un rimedio extra forte

per i disturbi da raffreddamento delle prime vie respiratorie come mal di gola, raucedine...

I Mieli

 

Il miele mono-floreale è prodotto principalmente da un unica fioritura: pensate ai fiori d’erica, acacia o castagno. Ogni fonte floreale contribuisce ad una gamma unica di caratteristiche sensoriali a seconda del suo “terroir.”

Associamo la parola terroir ad un vino pregiato: il suolo, il clima e la regione geografica sono responsabili delle caratteristiche uniche espresse in ogni bottiglia. “Goût de Terroir”, in francese, è un antico concetto che può essere applicato in egual modo al miele. Il terroir determina dove crescerà un particolare fiore, quando fiorirà, quanto nettare produrrà.

 

La natura deciderà inoltre la qualità e la quantità di ogni raccolto di miele

La pioggia, il vento e le temperature non idonee possono impedire la raccolta di nettare e polline di una fioritura impedendo alle api la raccolta di un intero flusso di nettare fino all’anno successivo.

Alcuni mieli monofloreali sono prodotti pertanto in quantità limitata, alcuni sono piuttosto rari come il miele di erica, ma dato il cambiamento cimatico nella nostra regione anche l’acacia è diventato un miele difficile da raccogliere.

Il tempismo è cruciale e gli apicoltori devono essere consapevoli del periodo di fioritura - alcuni possono durare solo da due a tre settimane e le colonie devono essere al massimo della loro forza quando la fioritura inizia a dare nettare.

Il miele millefiori invece è prodotto da molte fonti floreali bottinate contemporaneamente in un particolare territorio. I profumi e sapori cambieranno a seconda della stagione di raccolta e della regione.

La grande varietà di fiori bottinati rendono il miele millefiori un’esperienza di gusto imprevedibile e variabile nelle annate.

Tratto da Carla Marina Marchese

fondatrice di Red Bee Honey

Acacia monoflora

Il miele di acacia si presenta liquido con un colore che va da chiaro, quasi trasparente, a giallo paglierino. Non presenta odori marcati se non una leggera nota di fruttato. Il gusto è molto delicato, vanigliato, ricorda il sapore di confetto. Si presta come dolcificante, e grazie al sapore molto delicato non altera in modo eccessivo i sapori. Il miele di acacia si sposa bene con formaggi gorgonzola naturali o provolone.

areale di produzione:

Parco del Magra (SP)

Caprigliola (MS)

Succisa di Pontremoli (MS)

Pontevecchio e Gassano-Fivizzano (MS)

Loc. Porciglia - Fivizzano (MS)

usalo per dolcificare le tue tisane o per fare i tuoi dolci...

Castagno monoflora

Il miele di castagno si presenta liquido con un colore ambrato e tonalità rossicce. L’odore e l’aroma sono intensi, con nota decisamente amaro, tannico ed astringente. Molto ricco di sali minerali e una buona concentrazione di polline, è molto indicato per chi fa vita sportiva in quanto molto nutriente.
Si abbina bene a formaggi come stracchino, ricotta o formaggi stagionati,

È ideale con le carni, la selvaggina e piatti dal sapore leggermente affumicato.

areale di produzione:

Caprigliola (MS)

Succisa di Pontremoli (MS)

Pontevecchio -Fivizzano (MS)

usalo per dolcificare il tè nero o abbinalo alla ricotta...

Millefiori multiflora

piace a grandi e piccoli, profumo di fiori...

Il miele millefiori si presenta inizialmente liquido, ma tende a cristallizzare con il
tempo. Il colore varia di anno in anno per l’ampia variabilità di fioriture presenti nel territorio. Tendenzialmente va dall’ambra al marrone scuro.

L’odore: ricorda il profumo di fiori.

Il gusto/aroma è decisamente dolce. L’aroma ricorda quello dello sciroppo di zucchero, con note vegetali, di marmellata di frutti di bosco.

areale di produzione:

Parco di Monte Marcello e del Magra (SP)

Pontevecchio - Fivizzano (MS)

Gassano - Fivizzano (MS)

Miele di Erica monoflora

Un miele raro, difficile da produrre in quanto l’erica fiorisce nei primi mesi primaverili e quindi dipende molto dalle condizioni climatiche. Il vento e le temperature basse impediscono alle api di accedere al nettare. Non tutti gli anni è possibile produrre questo miele.

Il miele di erica ha un colore ambrato con riflessi giallo arancio. Si presenta cremoso e la cristallizzazione a grani fini avviene subito dopo l'invasettamento. Al profumo ricorda il caramello mentre il sapore è di media dolcezza, non stucchevole, e ricorda la caramella mou, il creme caramel. Caratteristica la presenza di fondo di liquirizia. Profumo e sapore molto invitanti.

areale di produzione:

Riomaggiore (Parco delle 5 Terre)

Pontevecchio - Fivizzano (MS)

I prodotti toccasana

un miele raffinato che non deve mancare nella dispensa.

Sollievo Balsamico integratore alimentare

un rimedio extra forte per i disturbi da raffreddamento

Un toccasana extraforte ideale nei disturbi da raffreddamento delle prime vie respiratorie come mal di gola, raucedine..
Grazie ai suoi ingredienti puri questo miele ha un’intensa azione balsamica.


“SOLLIEVO BALSAMICO” viene prodotto con ingredienti pregiati biologici ed italiani.
Principi attivi (100% degli ingredienti naturali di alta qualità):
Miele biologico NON RISCALDATO che quindi mantiene tutte le sue proprietà benefiche.
propoli soluzione idroalcolica al 30%, a partire da propoli grezza dalle propietà antibatteriche e antivirali.

 

Olii essenziali di:

Eucalipto bio italiano: balsamico, espettorante..

Pino mugo bio italiano - con azione fluidificante del catarro.

Menta bio italiano - corretta funzionalità prime vie respiratorie.

Tea Tree bio - con azione espettorante e fluidificante delle vie respiratorie.
 

con miele, propoli e olii essenziali di Eucalipto e Pino mugo con effetto balsamico e lenitivo della mucosa orofaringea e olii  essenziali di Menta e Tea tree per la fisiologica funzionalità  delle prime vie respiratorie.

Tutela al meglio la salute dell’organismo

SPRAY ORALE al PROPOLI 

integratore alimentare a base di propoli, in grado di alleviare i fastidi della gola...

Il propoli ha proprietà antibiotiche, anti-infiammatorie, fungicide, antiossidanti e antivirali, tutte concentrate in un solo prodotto.

Il propoli è stato usato dall’uomo come medicina fin dal tempo degli antichi Egizi dove i sacerdoti, ad esempio, la usavano come farmaco oppure per produrre balsami e unguenti che servivano per l’imbalsamazione.

Più tardi, furono i Greci ad utilizzarla, e la parola propoli, che sembra sia stata coniata da Aristotele, deriva dal greco pro (davanti) e polis (città), quindi significa davanti alla città e, per estensione, difensore della città.  Aristotele la descriveva già come un rimedio contro le infezioni della pelle, le ferite e la suppurazione.

COS’È IL PROPOLI

 

L’utilizzo più importante del propoli all’interno dell’alveare consiste nel foderare e sterilizzare le cellette in cui la regina deporrà le uova. Questo sottile strato di propoli svolge un ruolo sterilizzante proteggendo le uova, le larve e le pupe da microbi, batteri e altri funghi.


Il propoli è costituito da resine di varia origine (45-55%), cera e acidi grassi (25-35%), oli essenziali e sostanze volatili (10%), polline (5%) composti organici e minerali, che le api raccolgono da alberi e piante.  Tra i  componenti di maggiore interesse ci sono: Minerali: Mg, Ca, I, K, Na, Cu, Zn, Mn e Fe.  Vitamine: B1, B2, B6, C , E, P. Flavonoidi. -  (Fonte: Wikipedia)

IN COSTRUZIONE.....

STAY CONNECTED

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Facebook Clean
  • White Instagram Icon

 

Oikos Apicoltura

di Firriolo Germano      

P.I: 01250350111